PASSEGGIO

Fin dai primi giorni di vita, i bebè e i neogenitori possono approfittare delle ore più miti della giornata per una passeggiata all’aperto: un’attività stimolante per i piccoli che iniziano a sviluppare il proprio intelletto ed uno svago per mamma e papà.

Durata e luoghi da frequentare devono ovviamente tenere conto delle esigenze del bambino, ma una volta ben organizzati ed equipaggiati si può arrivare pressoché ovunque.

E ORA? COSA USO PER USCIRE CON IL MIO BAMBINO?

Se si ha in mente una breve passeggiata, si può scegliere di utilizzare la fascia porta bebè o il marsupio neonati per trasportare il bimbo: il calore trasmesso dal corpo della mammo o del papà attraverso marsupi e fasce portabebè tranquillizza il piccolo e rafforza il legame tra loro.

Se, invece, si programma un percorso più lungo, meglio optare per la carrozzina o il passeggino, a seconda dell’età del bambino. Nei primi mesi, infatti, i bambini dormono a lungo e prediligono la posizione sdraiata tipica della navicella. Il passeggino è da evitare in questa fase, perché non sostiene nel modo corretto la schiena del bambino. Se ci sposta in auto, è possibile utilizzare l’ovetto montato sul telaio della carrozzina. Nei primi mesi, il bambino deve essere rivolto verso la mamma, che in questo modo può averlo sempre sotto controllo. Dai 4 mesi in poi, è preferibile utilizzare il passeggino, da rivolgere all’esterno quando il piccolo mostra i primi segni di curiosità e interagisce con l’esterno.

MAI PIU’ SENZA

Che si esca per poche ore o per un’intera giornata, è bene attrezzarsi ed avere sempre con sé:

  • Borsa fasciatoio con il cambio (pannolini, body e tutine di ricambio, telo, salviettine umidificate, crema)
  • Copertina o lenzuolino da tenere nel cestino della carrozzina o del passeggino
  • Telo antipioggia e, in estate, zanzariera
  • Crema solare con adeguato SFP
  • Bottiglietta d’acqua per voi, e magari un buon libro